0331.677499

I 5 Passi da Seguire per

RISTRUTTURARE CASA

Ristrutturare Casa

Stai pensando di ristrutturare Casa? Segui i nostri 5 passi per non andare in panico e per gestire al meglio questo importante passo che stai per compiere.

Ristrutturare casa è infatti un’operazione complessa e dispendiosa sia in termini economici che fisici. Affidandovi ad un tecnico non dovreste avere di che preoccuparvi, tuttavia sapere come comportarsi prima, dopo e durante potrà esservi di grande aiuto!

 

1. Fissare il budget

Prima di iniziare a fantasticare con le Idee e le modifiche da fare, conviene prima di tutto, avere ben chiaro il budget da poter utilizzare. Sapere quanto si può investire tra progetti, opere edili e arredamento diventa di vitale importanza per non arrivare stretti alla fine dei lavori.

Un primo passo può essere quello di consultare la vostra banca per sapere l’importo finanziabile a vostra disposizione. Se invece fate conto esclusivamente sui vostri risparmi, ricordatevi di spaccare il vostro “salvadanaio porcellino” e di contare per bene la somma da investire.

Le spese infatti sono molteplici, talvolta anche nascoste. In genere per una ristrutturazione bisogna tenere in conto un 10-15% in più rispetto al prezzo preventivato a causa degli imprevisti.

 

2. Recuperare la documentazione

Recuperare i documenti del vostro immobile vi aiuterà nella corretta presentazione delle pratiche edilizie, oltre che al valutare alla perfezione gli interventi da eseguire.

Inoltre, economicamente parlando, avere tutti i documenti a disposizione, equivale ad un risparmio di tempo e di denaro.

Se avete appena comprato casa, accertatevi di aver ricevuto tutta la documentazione, quali planimetrie, certificati di conformità ed energetici e in caso contrario non abbiate timore a richiederli al precedente proprietario.

 

3. Affidarsi ad un professionista

Una volta stabilito il budget a vostra disposizione, e recuperata la documentazione, bisogna contattate un professionista (un geometra o un architetto) che esegua prima di tutto il sopralluogo del vostro immobile e che valuti le “criticità” sulle quali intervenire.

Successivamente fate presente il vostro budget e le vostre richieste ed esigenze come ad esempio, ampliare dei locali, creare dei nuovi ambienti, rinnovare i pavimenti, etc.

Prendetevi tempo e studiate a tavolino con il vostro progettista le modifiche che vi piacerebbe fare.

A questo punto il vostro tecnico, dovrebbe essere in grado di stendere un preventivo di massima e di verificare se con il vostro budget si può davvero fare quello che avete in mente.

Ovviamente il professionista si occuperà anche di preparare il progetto e di verificarne la fattibilità in Comune.

 

4. Scegliere i materiali e gli arredi

È sicuramente la fase più bella e gratificante, ma sarà anche quella che più vi farà impazzire, soprattutto se le idee sono tante e confuse.

Un consiglio che sentiamo di darvi è quello di consultare riviste e/o siti di design. Anche il catalogo Ikea andrà benissimo. Collezionate le immagini che più vi piacciono e prendetene ispirazione. Concentratevi sui dettagli (piastrelle, pareti, colori, sanitari, illuminazione etc.) e confrontatevi con il vostro professionista. Ci vorrà sicuramente tempo e pazienza per fare una selezione, anche perché il mercato offre un sacco di idee.

Per gli arredi tenete conto prima di tutto dei vostri mobili attuali. Valutare un piccolo restayling, cambiando colori o modificandone le dimensioni potrebbe farvi risparmiare un bel po’ di soldini. Anche in questo caso tenete sempre conto dei nuovi materiali e colori che andrete a scegliere per garantire uniformità con il vostro arredo.

 

5. Iniziare i lavori

Il passo finale sarà quello della scelta dell’impresa che effettuerà i lavori.

Fate redigere al vostro tecnico un computo metrico delle opere da eseguire e consegnatelo alle imprese dal quale vorreste ricevere un preventivo.

Se non avete dei nominativi adatti a cui rivolgervi, potete sempre chiedere al professionista che vi segue.

I più volenterosi di Voi potrebbero decidere di optare per un Fai-da-te. Se la ristrutturazione è di piccola entità potreste contattare personalmente le figure di cui avete bisogno, o addirittura farvele per conto vostro.

Certo, in questo caso la fatica si moltiplica e si corre il rischio di allungare i tempi o di incappare in qualche sgradevole imprevisto da risolvere.

Se i lavori invece sono più corposi, il consiglio è quello di affidarsi ad un impresa specializzata, o ad un azienda che si occupi di tutti gli aspetti tecnici, materiali, burocratici ed economici. In questo modo avrete il pieno controllo della situazione e dei lavori poiché dovrete comunicare solo con un interlocutore, unico responsabile nei vostri confronti.